26 Gennaio 2017

L’e-commerce del vino raccontato su Lavinuim da Matej Fiegl

Lavinium, nota rivista indipendente di vino, tramite il giornalista Stefano Cergolj, ha intervistato Matej, sulla sua esperienza nel mondo dell’e-commerce. 

Ecco a voi un’estratto dell’intervista: 

In Italia il commercio elettronico è in costante crescita, però nel settore vino le vendite online stentano a decollare. Tu sei stato uno dei primi in regione ad iniziare, come rappresentante di una piccola azienda, a proporre la vendita online dei vostri vini. Ci racconti come, quando e perché è nata l’idea di buttarti in questa avventura?

L’idea ha iniziato a prendere forma nell’estate del 2013. Mentre stavo organizzavo le vacanze, utilizzando i vari canali di prenotazione online, è scoccata la scintilla che mi ha fatto pensare alla possibilità di utilizzare questi mezzi anche per vendere il vino.
Visto che i nostri prodotti erano già venduti in rete da siti specializzati, perché non farlo in prima persona? Così ho iniziato ad informarmi sulle varie possibilità che c’erano a disposizione, cercando di capire come funzionasse questo mondo e come muoversi in un contesto per me in gran parte sconosciuto.
Il mio primo approccio con la vendita online è stato tramite Ebay, ed è stato un grande affare….per chi ha acquistato. Infatti ho messo in vendita 6 bottiglie di Pinot Grigio Leopold 2004 ma ho sbagliato ad impostare qualche parametro cosicché ho praticamente svenduto le bottiglie per un prezzo irrisorio di circa 20 euro, con spese di spedizione “naturalmente” a mio carico.
Dopo questo primo approccio un po’ fantozziano, ho iniziato a fare sul serio.
Mi sono affidato a una società che ha impostato il canale di vendita sul nostro sito internet e il 2 dicembre 2013 è arrivato il primo ordine.
Inizialmente sembrava tutto semplice. Pensavo che le vendite sarebbero arrivate in breve tempo e forse a causa della troppa euforia ho fatto qualche errore di inesperienza. Con il tempo ho capito che ci vuole pazienza e tanta dedizione per raggiungere l’obiettivo che, ovviamente, è quello di vendere il nostro vino a un numero sempre maggiore di privati cercando di condividere con i clienti il piacere e le emozioni che il nettare di bacco riesce a donare.

Approfondimenti:

– Leggi l’intervista integrale relativa all’e-commerce su Lavinuim.com

– Vai all’e-commerce Fiegl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna agli altri articoli

Offerte per il negozio,
eventi in cantina,
novità dal mondo Fiegl

Una volta al mese
nella tua casella di posta.