facebook_pixel
barrique vs tonneau
9 Gennaio 2019

Barrique vs Tonneau: le differenze

Hai deciso di accompagnare il tuo amico Marco, a visitare una cantina. Partite sabato, di buon ora. Vi attendono 2 ore di macchina per arrivare a Oslavia. Durante il tragitto, ti senti un po’ a disagio. Marco è il classico sapientone, che pensa di sapere tutto sul vino. Tu invece, sei agli inizi.

Lasciato il fiume Isonzo sulla destra, iniziate a inerpicarvi verso Oslavia. Superata la Quota 188, in lontananza scorgete il vostro obiettivo. La cantina Fiegl. Parcheggiata l’auto, un signore con i baffi si avvicina. E’ Rinaldo, il vostro cicerone. Dopo le presentazioni, inizia il tour della cantina. Sarà il paesaggio, sarà l’entusiasmo di Rinaldo, ma l’ansia ti è passata…

Fino a quando non entrate in barricaia. Luogo mistico, dove il vino riposa e migliora giorno dopo giorno. Senti due termini francesi: barrique e tonneau. Incuriosito chiedi lumi a Rinaldo. Marco ti squadra con aria snob, e si cimenta con la spiegazione delle differenze. E…clamorosamente sbaglia.

barricaia
La barricaia Fiegl

La spiegazione di Rinaldo

Innanzitutto le barrique e i tonneau, sono botti di legno, utilizzate nell’affinamento del vino. Possono essere di vari legni, anche se il più usato è il rovere. All’interno vengono tostate, in maniera più o meno marcata, in base alle richieste dell’enologo.. La stagionatura del legno varia da 24 a 48 mesi. La scelta dello spessore delle doghe, dipende da che vino si vuole ottenere. Per affinamenti più lunghi, è meglio usare doghe più spesse.

Le differenze

barrique: hanno una capacità di 225 litri, lo spessore delle doghe varia dai 25 ai 30 mm. Il rapporto di superficie di contatto tra il legno e il vino, è maggiore rispetto al tonneau. Il vino acquisisce più sentori di tostatura. L’ossigenazione è maggiore rispetto al tonneau.

tonneau: hanno una capacità variabile tra i 500 e i 700 litri. Lo spessore delle doghe varia dai 35 ai 40 mm. I tonneau sono adatti a lunghi affinamenti, in quanto l’ossigenazione è più lenta, e la cessione di tannino più graduale.

Terminata l’esaustiva spiegazione, Rinaldo vi accompagna nella sala di degustazione, dove assaggiando i vini, capite la differenza tra un vino affinato in legno e uno no.

Marco, dopo la figuraccia, finalmente riprende un po’ di coraggio, e in auto lungo il viaggio di ritorno, ammette di aver ancora tanto da imparare. Nel vino non esistono tuttologi.

Rinaldo Fiegl
Rinaldo Fiegl

ps. Hai mai visitato la cantina Fiegl? Prenota una visita, Rinaldo ti aspetta…

2 thoughts on “Barrique vs Tonneau: le differenze

  1. Interessante… avevo sentito parlare della differenza, ma senza il dettaglio costruttivo che riguarda le tue “botti” ! Oggi ne ho avuto la spiegazione e motivazione convincenti.
    Bene… e grazie!
    Cordialmente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna agli altri articoli

Offerte per il negozio,
eventi in cantina,
novità dal mondo Fiegl

Una volta al mese
nella tua casella di posta.