facebook_pixel
7 aprile 2018

Susgrape un progetto per la natura

Il rispetto dell’ambiente al giorno d’oggi è un tema che viene sempre più affrontato, non solo dalle istituzioni, ma anche dalle singole persone. Ognuno di noi dovrebbe dare il suo contributo. Anche se molto spesso è più facile a dire le cose, che a farle.
Dal 2016 noi Fiegl, abbiamo iniziato a praticare in vigna la lotta integrata certificata SQNPI. Tramite il Consorzio Tutela Vini del Collio, dalla primavera 2018 aderiamo al progetto Susgrape. Dando così un’ulteriore mano alla natura.

SQNPI
SQNPI

Cos’è Susgrape?

Susgrape è un progetto italo-sloveno inserito nel programma “Interreg V-A Italia-Slovenia 2014-2020”, al quale aderiscono i seguenti partner: Area Science Park, Primo Principio, ICGEB, Univerza na Primorskem, VinaKoper e il Consorzio Tutela Vini del Collio. L’obiettivo è quello di promuovere la tutela dell’ambiente, l’uso efficiente delle risorse naturali e la riduzione sia dell’uso di sostanze chimiche che delle emissioni di carbonio nelle attività di coltivazione della vite.

Come funziona Susgrape?

Il territorio del Collio verrà monitorato da centraline di monitoraggio. Queste centraline, aquisiranno i dati agrometeorologici, fitopatologici ed epidemiologici. L’elaborazione avverrà mediante modelli previsionali, che dovrebbero portare ad una riduzione dei trattamenti antiparasittari. I modelli saranno realizzati dall’Università della Primorska e verranno implementati da Primo Principio in un software specifico. I patogeni monitorati saranno due: Oidio e Peronospora

Susgrape un progetto per la natura
Susgrape un progetto per la natura

Come funzioneranno le centraline?

Le stazioni di monitoraggio saranno collegate in rete da un sistema wireless e saranno autosufficienti energicamente. Raccoglieranno un’ampia gamma di parametri agrometeorologici -temperatura, umidità, piovosità, bagnatura fogliare ecc.- Una piattaforma web, raccoglierà automaticamente i dati, i quali saranno integrati da dati di campo relativi ad aspetti fenologici. Sulla base dei dati raccolti (agrometeorologici + dati campo) e attraverso l’elaborazione software, mediante modelli previsionali, verranno fornite informazioni sul momento più opportuno per compiere interventi fitosanitari.

Centralina di monitoraggio
Centralina di monitoraggio

Contestualmente all’attività di monitoraggio, L’Università della Primorska e l’ICGEB, effettueranno due distinti studi scientifici, relativi ai microbiomi che influenzano la risposta della vite agli organismi patogeni.

Sono ottimista a riguardo del progetto Susgrape. Se ci permetterà di fare 1 trattamento in meno, sarà già un risultato  positivo per l’ambiente. Il viticoltore 3.0 deve sfruttare le conoscenze, le ricerche e le tecnologie per diminuire il suo impatto ambientale.

Noi Fiegl rispettiamo l’ambiente, fa come noi, rispettalo anche tu.

ps
Intervista rilasciata da Federico Longobardi di Primo Principio al programma “Startup” di Radio Rai Friuli Venezia Giulia (dal minuto 8 si parla di Susgrape)

One thought on “Susgrape un progetto per la natura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna agli altri articoli